Incontriamo Rosa Chiodo artista eccezionale, vita e curiosità partendo da Famme capì

Incontriamo Rosa Chiodo artista eccezionale, vita e curiosità partendo da Famme capì

Straordinaria e interessante intervista oggi a Rosa Chiodo, artista poliedrica che sta facendo incetta di consensi coi suoi lavori musicali. Recentemente impegnata nella promozione del lavoro Famme capì, leggiamo con curiosità l’intervista a Rosa Chiodo, grati e onorati per il suo tempo e la cortesia riservataci! Leggeremo di più sulla vita musicale e artistica, Rosa Chiodo si narrerà con quelle che sono le collaborazioni, come ad esempio con Alessandra Placidi,Peppino Di Capri, le esperienze, e i progetti futuri. Andiamo a capofitto a fondo e diamo un caloroso benvenuto a Rosa Chiodo!

Com’è nata tua la passione per la musica?
La musica è un istinto naturale, ho iniziato a cantare prima ancora di imparare a parlare.
“Rosa Chiodo” vogliamo sapere di più dei tuoi superpoteri…!
La musica ha un superpotere e io “obbedisco” quando posso.
Come descriveresti la nascita di Famme capì?
 “un colpo di fulmine” così mi piace definirlo,quando una canzone mi colpisce al primo ascolto.
Tra i diversi provini che stavamo ascoltando,il sound e la melodia di “Famme capi” catturò subito l’attenzione e l’interesse di tutti e fu la scintilla giusta per dare il via alla produzione del brano.
E com’è nato il suo videoclip?
il Videoclip di “Famme capì” è nato dalla voglia di raccontare una storia d amore attraverso la bellezza dell’arte, della musica, della danza e del teatro.
Il lavoro sarà contenuto in un EP/Album?
Sì sicuramente insieme ad altri singoli in fase di programmazione farà parte di un progetto discografico. 
Com’è stato il percorso dall’esordio ad oggi?
travolgente a tratti sconcertante in altri sorprendente…qualcuno la chiama gavetta, ma per me una bellissima avventura. 
Quali sono le tue influenze artistiche?
 indubbiamente l’inestimabile patrimonio della cultura musicale Napoletana,l a poesia del nostro “dialetto” e la magia di una città unica come Napoli hanno avuto una influenza decisiva ed importante,
Ma ho sempre ascoltato tanta musica e di ogni genere.
Quali sono le tue collaborazioni musicali?
Peppino di Capri,Tony Esposito,Gianni Donzelli,Fausto Mesolella,Mario Rosini Salvarore Palomba sono alcuni tra i Maestri con cui ho collaborato che mi hanno dato opportunità di crescita.
E le collaborazioni con Alessandra Placidi e Peppino Di Capri nel lavoro in promozione?
eccezionale, efficiente ed in armonia.
Quali sono i contenuti che vuoi trasmettere attraverso la tua arte?
 la musica per me resta il modo migliore per esprimere sentimenti, opinioni ed emozioni e per poter comunicare ed interagire senza condizionamenti ed interferenze. 
Parliamo delle tue pregiate esperienze di pubblicazioni, live, concerti o concorsi?
tutto ciò che si condivide con il pubblico…che sia social o live e’ uno step fondamentale per questo lavoro ,anche se sono 2 modi di comunicare totalmente differenti. Ovviamente i consensi sono sempre gratificanti, Ma il contatto diretto resta il mio preferito. Attualmente insieme alla mia band sto girando con lo spettacolo  “Cenerentola e’ nata a Napoli”,prende spunto dal titolo del mio ultimo disco
Cosa ne pensi della scena musicale italiana? E cosa cambieresti/miglioreresti?
Ce n’e’ per tutti i gusti. Mi piacerebbe però un po’ di spazio in più per la musica dal vivo. Per me l’italia e’ un “Paese” carismatico, il nostro territorio è pieno di talento e la diversità di generi musicali che offre il mercato, dimostra anche la nostra capacità di interagire con la musica del mondo.
Oltre al lavoro in promozione quale altro brano ci consigli di ascoltare?
“femmene” “dimme si” “a chi si figlio” sono i primi brani in veste di cantautrice a cui sono molto legata “Nun e’ peccato” in duetto con il M° Peppino di Capri tra le cover.
Come stai vivendo da artista e persona questo periodo del covid-19?
Con immenso dispiacere come tutti,ma senza perdere l’entusiasmo di ricominciare con responsabilità e le giuste attenzioni. 
Sorprese e anticipazioni. Cosa bolle in pentola e a cosa stai lavorando?
Stiamo lavorando al mio spettacolo musicale “Cenerentola e’ nata a Napule” attraverso l’accurata scelta del repertorio e degli arrangiamenti, testi scritti da Paolo Caiazzo 
Direzione musicale di Pippo Seno,con la collaborazione di Lorenzo Maffia  insieme a tutta la mia band.
Portiamo in scena Musica/poesia/mitologia in alcuni casi ispirati a storie di vita popolare.
Discograficamente tante canzoni inedite,  ma anche cover.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.