Incontriamo KRAM artista eccezionale, vita e curiosità partendo da BUONGIORNO A TUTTI

Incontriamo KRAM artista eccezionale, vita e curiosità partendo da BUONGIORNO A TUTTI

Diamo oggi il benvenuto a KRAM, artista poliedrico che ci vizia e seduce con la sua arte. Recentemente impegnato nella promozione del lavoro BUONGIORNO A TUTTI, leggiamo con curiosità l’intervista a KRAM, grati e onorati per il suo tempo e la cortesia riservataci! Scopriremo interessanti retroscena musicali e di vita, KRAM si svelerà con quelle che sono le collaborazioni, fra le quali con Red&Blue,Metro Records, le esperienze, e i progetti futuri. Ma largo ai convenevoli, diamo un caloroso benvenuto a KRAM!

  1. Com’è nata tua la passione per la musica?
    La mia passione per la musica nasce da piccolino quando a soli 3 anno mio padre mi regalò la prima tastiera. Da lì cominciai a suonare, cantare e scrivere canzoni e dopo più di 25 anni sono ancora qua a vivere di questo!
  2. Dietro un personaggio può esserci 1, 100 o 1000 persone. Chi è KRAM e il
    suo personaggio,?

    Beh, si. Credo che io sia un’artista ed una persona che ha molte sfaccettature mantenendo sempre dei princìpi e delle caratteristiche ben precise. Sicuramente la bellezza dell’arte sta anche nell’interpretazione, nel sapersi adattare e trasformare. “Buongiorno a tutti” è un singolo che ne è un esempio e io mi sono divertito tantissimo a girare il video che mi vede nei panni di vari personaggi!
  3. Come descriveresti la nascita di BUONGIORNO A TUTTI?
    “Buongiorno a tutti” nasce in un momento di rabbia mista ad ironia. Mi ricordo che era proprio mattina e mi ero appena svegliato. Mi sono seduto al piano ed è nato questo giro armonico perché in testa avevo già il testo del brano che ho fatto in circa 5 minuti.
  4. Il lavoro è accompagnato da un video?
    Si certamente e vi invito a scoprirlo sul mio canale YouTube all’indirizzo:

    https://www.youtube.com/watch?v=Q30SLSYVOz0&list=OLAK5uy_k1Hi5uqLtFp6HKUglD2lLf05rxTaYZhII

  5. Il lavoro fa parte di una serie di uscite che culminerà in un disco?
    Stiamo lavorando al disco ma questo è un lavoro che non farà parte del disco perché il disco è stato pensato con un concetto di scrittura unico mentre questo brano è nato precedentemente pur essendo uscito adesso!
  6. In salita o in discesa. I percorsi artistici si sviluppano sempre tra
    mille peripezie, vuoi raccontarcele?
    Ne avrei di cose da raccontare. Sicuramente il segreto è non mollare mai che è la cosa più difficile perché la musica è un mettersi in gioco in continuazione e spesso ti sembra che tutto quello che fai sia inutile, spesso ti scontri con gente che non ha nessuna competenza e crede di sapere tutto e magari sta anche ai vertici e purtroppo, finché non arrivi al grande pubblico, stai lì senza capire bene cosa stia succedendo e senza avere certezze. È dura anche perché adesso la musica cambia velocemente e non c’è tempo per riflettere. Personalmente ho sempre fatto musica con amore e passione e continuerò a farla per questo.
  7. Quali sono le tue influenze artistiche?
    In realtà, non credo di avere influenze artistiche particolari. Lo denota anche la mia scrittura che è abbastanza versatile e tocca varie influenze musicali.
  8. Quali sono le tue collaborazioni musicali?
    Ho avuto il piacere di collaborare come autore con tanti grandi artisti, da Marco Mengoni a Lorenzo Fragola, Annà Tatangelo, gli Zero Assoluto, Federica Carta e tanti altri.
  9. E le collaborazioni con Red&Blue e Metro Records nel lavoro in promozione?
    In buongiorno a tutti Metro Records ha curato la produzione sia artistica che esecutiva. La Red&Blue di Marco Stanzani ha un contratto con la Metro Records e si è sempre occupata egregiamente dell’ufficio stampa e della promozione di tutti i miei lavori e farà sicuramente un ottimo lavoro anche con il mio ultimo singolo.
  10. Quali sono i contenuti che vuoi trasmettere attraverso la tua arte?
    Nello specifico del mio ultimo singolo “Buongiorno a tutti” voglio dire di non essere passivi, di denunciare, di amare, di vivere, di essere noi stessi. Sono sempre questi i temi dei miei testi.
  11. Parliamo delle tue pregiate esperienze di pubblicazioni, live, concerti o
    concorsi?
    Esperienze che ricordo con affetto sono Bravo Bravissimo Festival su Rete 4 con Mike Bongiorno perché avevo solo 10 anni e poi Amici nel 2017. Sicuramente mi hanno cambiato la vita. Da quando ho un contratto discografico con l’etichetta Metro Records ricordo con piacere la finale del festival di  Castrocaro con il brano “Amico Mio è tutto a posto”, la vittoria del “Premio Mia Martini” con il mio singolo “Come la neve” e la recente vittoria del Calabria Fest di radio rai tutta italiana con il brano “Una certezza”.
  12. Cosa ne pensi della scena musicale italiana? E cosa
    cambieresti/miglioreresti?

    Come credo un po’ tutti , ci sono tante cose che mi piacciono e tante un po’ meno. Tante cose fatte bene e tante altre meno. In generale apprezzo molto la musica attuale. In questo momento ci sono molti artisti che trovo innovativi e geniali come Gazzelle, Madame e Blanco.
  13. Oltre al lavoro in promozione quale altro brano ci consigli di ascoltare?
    Che ci siete ascoltateli tutti, ognuno ha una storia ed ha qualcosa da raccontare e poi mi fate sapere..
  14. Come stai vivendo da artista e persona questo periodo del covid-19?
    L’ho vissuto scrivendo, studiando e lavorando al disco così almeno è stato anche un periodo produttivo!
  15. Sorprese e anticipazioni. Cosa bolle in pentola e a cosa stai lavorando?
    Siamo quasi pronti per completare i 13 brani che faranno parte di questo mio primo disco prodotto da Metro Records quindi restate collegati sui miei canali social perché a breve ci saranno novità ma soprattutto spero di incontrarvi uno per uno in qualche live e farvi ascoltare i nuovi brani dal vivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.