Intervista a quattro occhi con LOYAL scanzonata formazione

Intervista a quattro occhi con LOYAL scanzonata formazione

Accogliamo calorosamente e spalanchiamo le nostre curiose orecchie alla band LOYAL , formazione poliedrica che sta raccogliendo consensi crescenti nel pubblico italiano. Recentemente impegnata nella promozione del lavoro Fiammiferi, condividiamo con piacere l’intervista alla band LOYAL , grati e onorati per il loro tempo e la cortesia riservataci! Scopriremo interessanti retroscena musicali e di vita dei componenti, la formazione LOYAL si aprirà a noi con quelle che sono le collaborazioni, tra le più importanti come quelle con Rubinia Comunicazione, le esperienze, e i progetti futuri. Andiamo a capofitto a fondo e diamo un caloroso benvenuto alla band LOYAL !

  • Com’è nata vostra la passione per la musica?

La nostra passione nasce dal bisogno di espressione e ribellione. Per tutti i componenti Loyal la musica è sempre stata fondamentale sin da piccoli.

2) LOYAL, vogliamo sapere di più dei vostri superpoteri…!

Un nostro superpotere è l’organizzazione, la difficoltà dell’essere un gruppo ampio viene sovrastata dalla mentalità lavorativa con cui ci approcciamo. Un altro superpotere potrebbe essere la diversità, sia di persone che di genere musicale.

3) A volte l’ispirazione ti coglie quando meno te l’aspetti. È stato così per “Fiammiferi”? “Fiammiferi” nasce in realtà da un lungo lavoro introspettivo. La canzone non ha avuto una sola stesura, ma si è creata strofa dopo strofa durante un brutto periodo di relazione. La versione finale è nata in studio dalla produzione di LoZzy, il quale ha riarrangiato il brano sotto canoni radiofonici.

4) E com’è nato il vostro videoclip?

Il videoclip è stato pensato da tutti e, scelte le location, il nostro videomaker Oscar Boschi ha ricreato il messaggio di malinconia lasciato dal pezzo.

5) Com’è stato il percorso dall’esordio ad oggi?

Il percorso è ancora in via di sviluppo: l’obbiettivo principale è quello di creare una famiglia che abbia gli stessi valori. 

6) Quali sono le vostre influenze artistiche?

Per quanto riguarda le produzioni c’è una grossa ricerca del suono e tanta sperimentazione, non abbiamo influenze precise, ma ci distacchiamo dal contesto della musica italiana.

7) Quali sono le vostre collaborazioni musicali?

Al momento tutte le canzoni sono interamente Loyal, per il futuro abbiamo già in cantiere varie collaborazioni con artisti locali.

8) E la collaborazione con Simona Cantelmi ufficio stampa nel lavoro in promozione?

Abbiamo conosciuto Simona una sera durante un concerto dei Rumba de Bodas e visto il bel lavoro fatto con loro abbiamo deciso di collaborare.

9) Quali sono i contenuti che volete trasmettere attraverso la vostra arte?

Con la nostra musica vogliamo trasmettere un messaggio positivo, umano e non solo. Cerchiamo di distinguerci dai soliti luoghi comuni con un linguaggio semplice e diretto.

10) Parliamo delle vostre pregiate esperienze di pubblicazioni, live, concerti o concorsi?

Il nostro obbiettivo è quello di mantenere una pubblicazione costante di un brano al mese. Aspettiamo una riapertura totale per nuove date.

11) Cosa ne pensate della scena musicale italiana? E cosa cambiereste/migliorereste?

Siamo indifferenti riguardo alla scena musicale italiana, seguiamo il nostro percorso indipendentemente da mode e tendenze.

12) Oltre al lavoro in promozione quale altro brano ci consigliate di ascoltare?

Sicuramente “Ordine & Chaos”, poi “Vetmi” e “Danubio”.

13) Come state vivendo da artista e persona questo periodo del Covid-19?

Sicuramente ci sono molte limitazioni dal punto di vista organizzativo, tuttavia il primo lockdown è stato una rinascita artistica per tutto il gruppo. Abbiamo avuto tutto il tempo necessario per produrre nuovi brani e sperimentare.

14) Progetti a breve e lungo termine?

Per il breve termine, a fine dicembre uscirà un nuovo brano, per il lungo termine speriamo di fare tanti live.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.