Uno spritz con Rioda Forego eccezionale artista, vita e curiosità partendo da Odiami

Uno spritz con Rioda Forego eccezionale artista, vita e curiosità partendo da Odiami

Diamo oggi il benvenuto a Rioda Forego, artista poliedrico che sta spopolando nelle piattaforme musicali. Recentemente impegnato nella promozione del lavoro Odiami, leggiamo con senso di empatia l’intervista a Rioda Forego, grati e onorati per il suo tempo e la cortesia riservataci! Scopriremo interessanti retroscena musicali e di vita, Rioda Forego ci racconterà con quelle che sono le collaborazioni, come ad esempio con Keyra,HomerunPromotion, le esperienze, e i progetti futuri. Tuffiamoci in questo mondo speciale e diamo un caloroso benvenuto a Rioda Forego!

Com’è nata tua la passione per la musica?

La mia passione per la musica è nata già da quando ero piccolo. Sono cresciuto ascoltando musica in ogni momento libero e assorbendo come una spugna ciò che sentivo dalle canzoni degli altri.

Com’è nato “Rioda Forego” e il suo personaggio, il suo sound?

Rioda Forego è l’alterego di Dario, un giovane di 21 anni con molti sogni nel cassetto.

Non faccio una grossa distinzione tra Rioda e Dario, penso di essere sempre me stesso  in ogni mia canzone e questo perché cerco di essere sempre molto trasparente  ed onesto verso il mio pubblico.

Come descriveresti la nascita di Odiami?

“Odiami” rappresenta una relazione in cui l’odio e l’amore convivono, una contrapposizione di sentimenti che deriva da un’esperienza personale.

Si sa che un’immagine vale più di mille parole, ma le note non sono da meno! Il lavoro è stato valorizzato da una clip?

Siamo molto soddisfatti del videoclip di “Odiami”. Il risultato rappresenta esattamente l’immaginario che volevo intorno al mio brano. Il merito va a Tommaso Checchi per la regia e le riprese del video e ad Edoardo Del Chiaro per la produzione e la direzione artistica.


 Il lavoro sarà contenuto in un EP/Album?

Non ho nessun EP o Album in programma al momento. In futuro chissà, non si sa mai…

Studi, gavetta, sudore e soddisfazioni… vogliamo conoscere la tua storia, tutto il suo percorso!

A scuola non sono mai stato uno studente modello…Anzi, odiavo andarci. Passavo ore intere a scrivere le mie canzoni tra i banchi. Crescendo ho fatto diversi lavoretti per guadagnare qualcosa e potermi permettere cosí di finanziare la mia passione per la musica. Tutto quello che abbiamo creato è soltanto merito mio e del mio team. Nessuno ci ha mai regalato niente.

Quali sono le tue influenze artistiche?

Nel panorama nazionale la mia principale influenza è stata Emis Killa. Apprezzo moltissimo le sue liriche ed i sound su cui riesce ad abbinarle, ogni suo brano riesce a coinvolgermi.

Quali sono le tue collaborazioni musicali?

Alle spalle ho collaborazioni con molti artisti della scena emergente italiana, oltre alla più recente Keyra, ho lavorato con: Millon Bwoy, Nh Effe, Weeres, Moka Stone, Edovevai & Psycho.

E le collaborazioni con Keyra e Homerun Promotion nel lavoro in promozione?

Entrambe le collaborazione sono nate grazie a Edoardo, il ragazzo che gestisce a 360° il mio progetto. Per quanto riguarda Keyra, stavamo cercando una ragazza che desse quel tocco in più al singolo e abbiamo ritenuto che la sua voce fosse perfetta, infatti il brano è riuscito anche meglio di come ci aspettavamo. Siamo molto soddisfatti di queste collaborazioni.

Quali sono i contenuti che vuoi trasmettere attraverso la tua arte?

Vorrei comunicare i miei sentimenti, le emozioni negative e positive che derivano da ogni mia esperienza, il mio percorso di vita e la fame di conquista nel ritagliarmi uno spazio in questo settore.

Parliamo delle tue pregiate esperienze di pubblicazioni, live, concerti o concorsi?

Ho suonato in un sacco di città della “mia” Toscana. Mi sono da poco trasferito a Milano e adesso abbiamo alcune date in programma anche qua. Il live è la cosa più appagante di questo lavoro, entrare in contatto con il pubblico e con i fan, è un qualcosa di unico ed emozionante.

Cosa ne pensi della scena musicale italiana? E cosa cambieresti/miglioreresti?

Non ho nulla da rimproverare alla scena italiana odierna. Penso che ogni persona che ha il suo posto in questa industria se lo sia meritato. Ogni artista di alto livello ha una fanbase che lo ama e lo supporta. Non si arriva mai da nessuna parte per caso.

Oltre al lavoro in promozione quale altro brano ci consigli di ascoltare?

Oltre alla mia ultima uscita, vi consiglio di dare un ascolto al mio ultimo album: 10 brani, tutti con mood e sound differenti tra loro.

Come stai vivendo da artista e persona questo periodo del covid-19?

Fortunatamente, l’industria è in parte già ripartita nonostante la pandemia. Il covid ha sicuramente influito sulla mia salute mentale e le conseguenze si sono ripercosse anche nel mio lavoro e quindi  sulla scrittura delle mie canzoni. In questo momento però sto bene.

Sorprese e anticipazioni. Cosa bolle in pentola e a cosa stai lavorando?

Ho un singolo pronto che uscirà molto presto, non posso svelarvi altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.